Energy Safe Victoria
Let's help you see the right content.

Please make a selection

We are using cookies.

Energy Safe Victoria uses cookies to help give you the best possible user experience. By continuing to browse this site you give consent for cookies to be used.

Continue

Uso sicuro di elettricità e gas durante un’alluvione

Energy Safe Victoria offre le seguenti informazioni sulle misure di sicurezza relative all’uso di elettricità e gas da parte di persone interessate da un’alluvione:

Prima dell’evacuazione

Controlla che tutti gli elettrodomestici e apparecchi a gas siano spenti poiché esiste il rischio di incendio se l’alimentazione di luce e gas riprende mentre nessuno è presente nell’immobile.

Elettricità

  • Spegni tutti gli interruttori alla centralina elettrica principale compreso l’interruttore generale.
  • Stacca dalla presa tutti gli elettrodomestici e se, puoi, sollevali dal pavimento in modo che non venganosommersi da acque alluvionali che potrebbero inondare il tuo immobile.

Energia fotovoltaica

  • Disattiva l’impianto fotovoltaico dall’invertitore e spegnilo dalla centralina (tutti gli interruttori nellacentralina devono essere nella posizione “OFF”). L’impianto fotovoltaico conterrà istruzioni per leprocedure di disattivazione.

Batterie

  • Disattiva le batterie fotovoltaiche. Segui la procedura per la disattivazione che sarà indicata accanto alsistema di batterie.
  • Non cercare di smontare la batteria o di aprire i pannelli.

Gas

  • Devi disattivare l’alimentazione del gas trovando il contatore e spostando la valvola di alimentazione nellaposizione “OFF” ruotando la maniglia in modo che sia allineata orizzontalmente.

Bombole GPL

  • Prima di evacuare, controlla che tutte le bombole GPL siano chiuse (ruota la manopola della bombola insenso orario) in corrispondenza della valvola nella parte superiore della bombola. Non disattivare unapparecchio a meno che la bombola GPL venga spostata in un punto lontano dal pericolo.
  • Lascia le bombole nel punto in cui sono state installate. Non spostare bombole GPL all’interno di edifici,ripostigli, cantine o veicoli. Una bombola GPL danneggiata potrebbe avere delle perdite e creare unrischio.
  • Le bombole GPL potrebbero galleggiare e scivolare via nelle acque alluvionali creando un rischio doveverranno a fermarsi. È molto importante che le bombole GPL siano bloccate fissandole ad una strutturastabile usando cavi o funi resistenti. Tieni cavi e funi lontani dal connettore a spirale della bombola GPL,costituito dal tubo in rame o flessibile.
  • Per le bombole GPL stoccate in gabbie, è sufficiente sincerarti che le porte della gabbia siano bloccate inmodo sicuro. Fissa la gabbia legandola ad una struttura stabile. Le bombole GPL stoccate in gabbie sonomolto stabili anche in presenza di forte vento.

Durante la situazione d’emergenza

  • Non rimanere in una casa o in un edificio inondato da acque alluvionali quando l’alimentazione elettrica è attivata.
  • Non usare un elettrodomestico, un lavandino o una vasca da bagno se senti una scossa o un formicolio quando tocchi un qualsiasi oggetto metallico o una parte di un impianto idraulico. Evita tali elettrodomestici o oggetti e contatta l’azienda fornitrice per denunciare il problema il prima possibile.
  • Non uscire da un veicolo se i cavi dell’alta tensione sono caduti sulla strada a meno che non ti trovi in pericolo immediato. Rimani nell’abitacolo e chiama lo 000 per l’assistenza del caso.
  • Se ti sposti su una imbarcazione lungo acque alluvionali, non cercare di sollevare o spostare eventuali cavi dell’alta tensione che trovi lungo il tragitto. E non cercare nemmeno di spostarti rimanendo sotto i cavi dell’alta tensione poiché l’innalzamento delle acque potrebbe farti avvicinare ad essi.
  • Rimani a debita distanza da pali della luce, cabine elettriche, cavi dell’alta tensione caduti e eventuali oggetti a contatto di essi. Se i pali e i cavi della luce sono coperti dalle acque alluvionali, rimani ad almeno 150 metri di distanza e chiama l’azienda fornitrice per denunciare la situazione.

Quando rientri nell’immobile

Elettricità

  • Riattiva l’alimentazione solo dalla centralina elettrica principale se l’acqua non è penetrata nell’immobile.
  • Se l’acqua è penetrata nell’immobile, non riattivare l’alimentazione elettrica finché le linee elettriche non sono state collaudate da un elettricista abilitato.
  • Se degli elettrodomestici sono stati inondati, non allacciarli alla presa elettrica o accenderli dall’interruttore finché non sono stati collaudati da un elettricista abilitato.
  • Se l’acqua non è penetrata nell’immobile, puoi riattivare gli interruttori dalla centralina elettrica.
    • Se gli interruttori non si riattivano, o si spengono automaticamente, significa che i fili elettrici potrebbero essere stati danneggiati e devi allora chiamare un elettricista abilitato per collaudare l’impianto elettrico e gli elettrodomestici.
    • Inserisci la le spine degli elettrodomestici nelle prese di corrente e controlla se funzionano.
  • Se continuano ad esserci problemi con l’alimentazione elettrica come fusibili che saltano o interruttori automatici o salvavita che scattano, contatta un elettricista abilitato.
  • Se usi un generatore, non cercare di allacciarlo all’impianto elettrico di casa. Un generatore va usato solo all’aperto, utilizzando una prolunga per fornire alimentazione direttamente a elettrodomestici dome frigorifero o congelatore. L’uso di un generatore all’interno dell’abitazione crea diversi pericoli per la sicurezza compreso il rischio potenziale di intossicazione da monossido di carbonio o di un incendio.
  • Se vi sono cavi dell’alta tensione caduti a terra, rimani ad una distanza di almeno 8 – 10 metri. Se ti trovi nelle vicinanze di cavi dell’alta tensione caduti a terra, corri il rischio di folgorazione. Tratta sempre i cavi dell’alta tensione caduti a terra come se fossero sotto tensione anche se sono spezzati o danneggiati.

Contatta un elettricista

  • Per trovare un elettricista nella tua zona, contatta:
    •  la National Electrical Contractors Association (NECA) al numero 1300 300 031
    • Master Electricians al numero 1300 889 198

Contatta un gasista

  • Visita il sito internet di Master Plumbers e inserisci il tuo codice postale per trovare un gasista nella tua zona https://plumber.com.au/

Fotovoltaico

  • Se la tua abitazione è stata inondata da acque alluvionali, non attivare l’impianto fotovoltaico dalla centralina o dall’invertitore. L’impianto fotovoltaico e la batterie devono essere ispezionati da un elettricista abilitato prima di essere riattivati.
  • Devi trattare l’impianto fotovoltaico come se fosse sotto tensione finché non viene ispezionato da un elettricista abilitato.
  • Se ti sembra che i pannelli fotovoltaici abbiano subito dei danni, non avvicinarti alle apparecchiature o ai cavi, anche se l’alimentazione elettrica alla casa è disattivata. L’impianto potrebbe essere ancora sotto tensione. Chiama un elettricista abilitato per collaudarlo e renderlo sicuro.

Batterie

  •  Se il tuo immobile è stato inondato, non attivare la batteria. Chiama un elettricista abilitato per controllare il sistema di batterie.
  • Devi trattare il sistema di batteria come se fosse sotto tensione finché non viene ispezionato.

Gas

  • Se la tua abitazione è stata inondata da acque alluvionali, non cercare di riattivare la fornitura del gas. Le canne del gas potrebbero contenere dell’acqua e devono essere controllate da un gasista abilitato che dovrà rimediare al problema drenandole. Il gasista ti aiuterà anche a riaccendere la fiamma pilota
  • I recapiti dell’azienda di fornitura del gas si trovano nella parte in alto a destra della bolletta del gas.
  • Non usare apparecchi a gas destinati all’aperto per riscaldare ambienti al chiuso se elettricità e gas non funzionano. Questo è pericoloso e può aumentare notevolmente il rischio di intossicazione da monossido di carbonio e altri rischi per la salute. Tutte le apparecchiature a gas necessitano di aria fresca per funzionare e di ventilazione per consentire la dispersione dei prodotti della combustione.

Bombole GPL

  • Controlla tutti i serbatoi e bombole GPL per sincerarti che siano saldamente fissati. Non cercare di recuperare serbatoi o bombole GPL dalle acque alluvionali.
  • Denuncia eventuale odore di GPL ai servizi della protezione civile. Se avverti odore di gas:
    • Tiene la zona sgombra da persone, animali domestici e fonti di accensione (fiamme, scintille, affumicatori, elettrodomestici) finché la perdita non sia stata confermata e arrestata e la zona sia stata messa in sicurezza.
  • Lascia chiuse tutte le valvole di serbatoi e bombole finché l’impianto del gas viene controllato da un gasista. Il regolatore o le tubature GPL potrebbero essere stati danneggiati e valvole delle bombole aperte costituiranno un pericolo.
  • Se una bombola GPL è caduta e può essere raggiunta in sicurezza, rimettila in piedi e controlla che sia la bombola sia la valvola non abbiano subito danni prima di usarla. Non usare una bombola danneggiata.